FOTO-PAGINA-TRATTAMENTI
LOGHI-01
Immagine 262x262

Pulizia pannelli fotovoltaici

Il corretto lavaggio del pannello fotovoltaico é necessario per far rendere lo stesso alla massima efficienza.
L’insieme di polveri, somg e guano, diminuisce il rendimento del 50%.

La nostra metodologia di pulizia rispetta la superficie delicata dei pannelli solari e rispetta l’ambiente.

Si basa su una combinazione di sostanze non nocive e acqua demineralizzata, senza l’impiego di detergenti chimici. La nostra attrezzatura é fatta in modo che non venga graffiata la superficie dell’impianto fotovoltaico, ma mantenendo una pulizia profonda e senza residui.

FOTO-GRES-PORCELLANATO

Gres Porcellanato

Esistono sostanziali differenze tra varie tipologie di Gres: Gres porcellanato grezzo o satinato.
E’ un materiale resistente alle macchie e necessita quindi di particolari cure, ma solo di un’adeguata manutenzione.
Gres porcellanato levigato lucido: assorbe maggiormente ed è soggetto a macchie che risultano di difficile asportazione, per cui è necessario prevedere un’adeguata protezione. Col passare del tempo, il poro si riempie fino ad essere completamente sporco.
In questa situazione la piastrella diventa particolarmente scivolosa e pericolosa. Un detergente tradizionale non riesce a penetrare perfettamente nel poro, solo con detergenti fortemente aggressivi si riesce a pulire 1/3 della sua profondità. Il trattamento più adeguato è, quindi, un detergente che sfruttando la nanotecnologia scompone la molecola di detergente facendo si che possa penetrare nella bocca del poro riuscendo così a sciogliere tutto lo sporco presente in tutte le sue cavità e portarlo all’esterno. Questi detergenti sono a base acquosa e biodegradabili al 100%.
Il pavimento rimane perfettamente pulito nel tempo e il poro si mantiene libero da tutte le impurità. Ripristiniamo l’effetto antiscivolo del pavimento come da caratteristiche tecniche, e la superficie risulta sanificata. Con un unico passaggio si riesce ad ottenere pulizia e sanificazione.

FOTO-COTTO-TRATTAMENTO

Trattamento cotto

La caratteristica principale del cotto, data l’argilla impiegata, il tipo di finitura e la temperatura di cottura, è quella di avere un forte potere assorbente. Mediante la sua struttura ha una buona capacità di diffusione dell’aria e del vapore.
Dopo la posa della pavimentazione, si devono innescare una serie di operazioni per pulire, proteggere e risaltare esteticamente la bellezza dell’impasto. Tali protezioni dovranno essere reversibili, dando la possibilità di rimuovere i trattamenti, se necessario. I vantaggi di un cotto protetto sono diversi: ad esempio, la facilità della manutenzione e il rallentamento del processo di deterioramento.

FOTO-ANTISCIVOLO

Antiscivolo

Con il trattamento, il pericolo di scivolare, a confronto con i pavimenti antiscivolo, scende dal 300% fino all’800% in modo particolare sulle superfici bagnate, sia interne che esterne. Agisce a livello della struttura microscopica e in modo permanente. Il trattamento antiscivolo non altera in maniera significativa l’aspetto estetico delle superfici trattate, è privo di acidi (che sviluppano fumi o vapori) e agisce sulle particelle di quarzo.

E’ Ideale per tutte le pavimentazioni sdrucciolevoli:
negli impianti sportivi;
nelle saune, terme e centri fitness, nelle piscine;
nelle officine;
nei capannoni industriali;
negli alberghi, ristoranti, cucine e mense;
nei grandi magazzini;
nelle scale in sostituzione delle strisce antiscivolo, nelle vasche da bagno e nella doccia anche a casa vostra.

FOTO-VETRIFICAZIONE

Vetrificazione

La protezione in Fibra di Vetro crea una ricostruzione del poro riducendone la profondità e la larghezza dello stesso. Il vetro non permette allo sporco di aggrapparsi alle pareti. Attraverso questa tecnologia si ottiene un pavimento sempre ben pulito e inattaccabile da agenti chimici. La vetrificazione permette poi una facile e veloce manutenzione con detergenti neutri. Tale trattamento può essere effettuato anche sulle superfici verticali in modo da creare un rivestimento che garantisce una idrorepellenza eccellente dai liquidi e una notevole resistenza all’usura da abrasione e al calcare.
Le nano particelle di vetro fanno si che le superfici trattate divengano più durature e meno permeabili allo sporco. Una superficie non rivestita con silicato presenta un angolo di contatto dell’acqua fra 30°-60°. Una superficie rivestita con silicato presenta un angolo di contatto dell’acqua maggiore di 100°.
Test di laboratorio:
Sfregamento testato con alimentazione continua di una soluzione per la pulizia delle mattonelle con una spazzola di nylon a forza standardizzata. Dopo 500, 1000, 2000 e 5000 cicli la prova di sfregamento è stata interrotta e l’angolo di contatto è stato misurato usando il metodi dinamico riportando una lieve perdita dell’angolo quindi compresa tra i 98°-103°

FOTO-MARMI-E-PIETRA

Marmo e pietre naturali

I pavimenti di marmo sottoposti a passaggi frequenti richiedono una costante manutenzione e un periodico trattamento di ripristino. Esistono diverse tecniche di levigatura e lucidatura, che con macchinari e prodotti specifici, riescono a rinnovare l’aspetto del marmo.

Prodotti per il trattamento marmo:
Per il trattamento del marmo si ricorre a processi meccanici usando macchinari microabrasivi, oppure a prodotti chimici composti da agenti acidi che ricreano la superficie originaria del pavimento in marmo appena posato e ancora lucido.

Cristallizzazione:
La cristallizzazione è il trattamento più veloce per lucidare il marmo. Dopo un lavaggio profondo con detergenti deceranti per togliere ogni traccia di cera, viene applicato il prodotto sul pavimento asciutto. In seguito, con l’uso di una monospazzola, il cristallizzante viene steso velocemente sulla superficie in marmo. Una buona manutenzione, accompagnata da un buon programma periodico, può risolvere definitivamente problematiche legate all’igiene ed all’aspetto estetico delle pavimentazioni.

FOTO-CEMENTO-QUARZATO

Cemento quarzato

I pavimenti in cemento presentano le seguenti caratteristiche:

hanno un elevato grado di porosità;
tendenza allo sgretolamento superficiale con conseguente formazione di polvere;
facile macchiatura.

Di conseguenza è necessario proteggere i pavimenti in cemento con prodotti specifici per evitare lo spolverio, la penetrazione di macchie e sporco e per facilitare le operazioni di pulizia. I prodotti utilizzati per trattare nel miglior modo possibile il cemento quarzato, sono protettivi antipolvere sigillanti che, grazie ai suoi polimeri, vanno a saturare i pori della pavimentazione dando anche un notevole effetto estetico.

FOTO-PARQUET

Parquet

Il legno è un materiale elastico che resiste all’usura e se protetto, assicura una lunga durata nel tempo.

I principali trattamenti possono essere di tre tipologie:
Verniciatura (base solvente o base acquosa):
la vernice forma una pellicola sulla superficie del legno che la rende impermeabile e non traspirante;
Ceratura:
la cera crea una pellicola impermeabile che permette una continua traspirazione del legno;
Finitura ad olio:
il trattamento ad olio va a saturare i pori senza formare alcuna pellicola e permette al legno di traspirare e garantendo una protezione antimacchia. La resistenza dei trattamenti qui descritti è diversa: la cera e l’olio rendono il parquet esteticamente naturale, ma essendo protezioni morbide hanno una durata limitata. La verniciatura a base di resine solventate è la più durevole, ma è di notevole impatto chimico a motivo dei solventi che si liberano nell’ambiente trattato. La verniciatura a base acquosa ha un’ottima resistenza e per di più non ha alcun effetto inquinante.

FOTO-MOQUETTE

Moquette

Le moquettes e i tappeti possono essere composti da diverse fibre:
Animali, come ad esempio la lana e la seta;
Vegetali, come cotone, juta, canapa e cocco;
Acrilica, come nailon e poliestere.

Sapere di quale fibra è formata la propria moquette e/o tappeto è fondamentale per la scelta del miglior sistema operativo da adottare per la sua pulizia.

FOTO-GRAFFITI

Rimozione graffiti

I graffiti e murales danneggiano con disegni e scritte facciate di palazzi , monumenti , vagoni di treni, finestrini di autobus e quant’altro. I trattamenti antigraffiti sono diversi a seconda della superficie da trattare e del tipo di vernice da eliminare.
La rimozione avviene attraverso l’uso combinato di prodotti e macchinari che permettono di eliminare totalmente la vernice da qualsiasi tipo di superficie senza danneggiarla.

A seconda della superficie da trattare vengono utilizzati:
prodotti specifici solventi per l’eliminazione di graffiti di piccole dimensioni e di facile eliminazione;
attrezzature a getto d’acqua regolabile, per le superfici più delicate (macchinario grimm, trattamento vetrificazione)

Fare una valutazione della superficie da trattare è necessario, dato che un’azione troppo aggressiva potrebbe danneggiare anche lo strato sottostante. Per questo è necessario l’utilizzo di macchinari a getto d’acqua regolabile; la regolazione del getto permette di aggredire esclusivamente la vernice, eliminandola totalmente. Possono essere effettuati trattamenti preventivi antigraffiti, che proteggono la superficie appena pulita.

Questi trattamenti possono essere effettuati su:
facciate di edifici e palazzi istituzionali o privati;
monumenti;
mezzi di trasporto (treni, autobus ecc);
ogni superficie liscia o porosa.

FOTO-GRASSI-COTTI

Rimozione grassi cotti

L’eliminazione di unto (oli, grassi minerali e vegetali, residui di carbonizzazione derivati dai processi di cottura) può essere un vero problema soprattutto nelle cucine di hotel, ristoranti, mense, residence ecc.

Per eliminare tali residui di sporco stratificato in modo semplice e con poca fatica, occorrono prodotti ad elevata alcalinità i quali contengono sodio idrossido e acidi etero carbossilici.

Tale trattamento non aggredisce le superfici metalliche; inoltre contengono sanificanti a base di cloro che permettono di ripristinare le condizioni igieniche di cucine e macchine friggitrici.